“Grazie Thatcher” (il liberismo visto dal basso)

Pubblicato: 10/04/2013 in Senza categoria
Tag:

Il governo di Margaret Thatcher ha ispirato un filone cinematografico in Gran Bretagna a partire dagli anni Novanta. Su tutti Ken Loach, il più critico nei confronti delle riforme economiche imposte dal primo ministro, duramente denunciate in “Riff Raff” (1991) e “Piovono pietre” (1993). Scioperi, disoccupazione e musica in “Full Monty” (1997), “Billy Elliot” (2000) e “Brassed off” (Grazie, signora Thatcher). Il film di Mark Herman del 1996 ambientato nel 1989 in una cittadina dello Yorkshire dove in centinaia si trovano senza lavoro per la chiusura della miniera di carbone. Rimane solo la storica banda locale che, spronata dal capobanda Danny, arriva fino alle finali e si esibisce alla Royal Albert Hall di Londra, vincendo il primo premio. Il discorso di Danny (interpretato da Pete Postlethwaite) nella sequenza finale (di Rita Celi) http://bitly.com/ZGvT40

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...